sineglossa ERESIA [ ] [ ] [BIANCA]

con Simona Sala
immagini luminose Luca Poncetta
scena Simone Alessandrini
costumi e t-shirts Valentina Sanna
drammaturgia e regia Federico Bomba
una co-produzione Sineglossa e Grotowski Institute
con il contributo di Provincia di Ancona
con il sostegno di Piattaforma Matilde - progetto di Regione Marche e Amat





Terza tappa, site specific, di una saga pluriennale attorno a Giovanna (DʼArco).
Una vergine, eroina, santa, guerriera, eretica, travestita che tenta di fissare
la propria identità: lotta per mostrarsi portatrice di purezza immacolata e ha bisogno
di immagini che ne diano testimonianza nellʼinfinito futuro post mortem.
Solo la fotografia può costruire una realtà indubitabile.
Accade, però, che non sempre il negativo coincida con le sue intenzioni,
portando in superficie, sulle vetrate dello spazio in cui agisce, unʼidentità
più complessa e profonda con cui deve confrontarsi, anche quando è nascosta
allʼocchio della macchina, nel suo spazio privato.
Con questo lavoro Sineglossa non fa un passo avanti nel progetto complessivo,
ma piuttosto di lato. Una performance sviluppata nellʼarco di una settimana,
in cui ogni passante potrà liberamente e costantemente osservare lʼevoluzione
di un processo, in cui artisti di diverse discipline si sperimentano,
sovraesposti allo sguardo, chiedendo a chi vuole di contribuire in varie forme
alla sua esistenza..

Durata 20-25 maggio dalle h 18 | spazio IOSSELLIANI R-01-IOS

 

Il processo e lʼopera: sconfinamenti e confini

Sineglossa si confronta con Stefania Miscetti
direttrice dellʼAssociazione Culturale Studio Stefania Miscetti Roma e architetto
e Manuela Pacella
storica dellʼarte e curatrice freelance
Durante la residenza-workshop, la compagnia incontra Stefania Miscetti e Manuela Pacella
in una riflessione aperta al pubblico che avrà per oggetto lo sconfinamento dei generi.
Lʼesperienza di Sineglossa verrà analizzata e messa in dialogo con il percorso storico
della performance e con le attuali ricerche di giovani artisti visuali.
Lʼimportanza di mettere in mostra il processo creativo, di relazionarsi con lʼesterno, di inserirsi
in un contesto quotidiano, uniti allʼurgenza di guardare oltre i confini delle varie arti,
saranno gli argomenti trattati per dare nuovi spunti di riflessione.

Durata 25 maggio h 17 | spazio IOSSELLIANI R-01-IOS

PALLADIUM e ANGELO MAI
INGRESSO | 7 €
RIDOTTO | 5 €

Riduzioni:
metrebus
bibliocard
martecard
incontra giovani (coupon)
studenti universitari (con documentazione)
under 26
over 65

Convenzioni
vieni a vedere gli spettacoli con il biglietto atac vidimato in giornata e il festival ti regala un BIT

Card del festival:
Libreria koob
sconto del 10% libri e merchandising
Rassegna Argot Off
biglietto ridotto a 6 euro
Conter Pagnottelle e Vino
10% di sconto

TKTS
Palladium h 17.00-20.00
lunedì chiuso t. 06 57 33 27 68
INFO
t. 06 45 55 30 50
da lunedì a venerdì

Fun Supersized